La produzione cinematografica nel New Jersey batte ancora una volta i record nel 2022

Il Ludwig Institute for Cancer Research e l'Università di Princeton collaborano per "spingere le frontiere" su dieta, metabolismo e cancro

Liz Fuller-Wright | Università di Princeton

L'Università di Princeton è la sede di una nuova sede del Ludwig Institute for Cancer Research, una comunità internazionale di illustri scienziati dediti alla prevenzione e al controllo del cancro.

La filiale di Ludwig Princeton si concentrerà sul metabolismo del cancro e sulla sua promessa di modi nuovi e migliori per prevenire e curare il cancro, affrontando domande come: dal momento che i tumori si nutrono di glucosio, i malati di cancro dovrebbero mangiare più o meno dolcetti zuccherati? Quando i malati di cancro in stadio avanzato vedono il loro corpo deperire, dovrebbero combattere con il carico di carboidrati o una bistecca? In che modo il cancro dirotta il metabolismo di un paziente per crescere e metastatizzare?

Giosuè Rabinowitz, professore di chimica e del Lewis-Sigler Institute for Integrative Genomics di Princeton, specializzato in cancro e metabolismo, è direttore della filiale. Eileen White, un illustre professore di biologia molecolare e biochimica alla Rutgers University, è il direttore associato della filiale ed è una collaboratrice di lunga data con gli scienziati del cancro di Princeton. Yibin Kang, Professore di Biologia Molecolare Warner-Lambert/Parke-Davis di Princeton, è uno dei principali ricercatori e membro fondatore della nuova branca.

Le altre sedi principali della Ludwig Cancer Research sono l'Università di Harvard, la Johns Hopkins University, il Memorial Sloan Kettering, il MIT, la Stanford University, l'Università della California-San Diego, l'Università di Chicago, l'Università di Losanna (Svizzera) e l'Università di Oxford.

La filiale di Princeton sarà la prima sede di Ludwig a concentrarsi sul metabolismo del cancro, un'area che secondo Ludwig "ha una notevole promessa per l'ottimizzazione della prevenzione e della terapia del cancro", ha affermato Chi Van Dang, direttore scientifico del Ludwig Institute for Cancer Research .

"La nuova filiale ci offre la possibilità di capitalizzare su più aree in cui Princeton è un leader mondiale e dispone di tecnologie leader a livello mondiale che non sono state ancora applicate al cancro", ha affermato Rabinowitz. "Vogliamo continuare a spingere le frontiere di queste tecnologie, perché in definitiva le tecnologie guidano la comprensione biologica, che apre nuove strade per il trattamento e la prevenzione del cancro".

"Ludwig ha scelto Princeton per la nostra rinomata forza in discipline di fondamentale importanza per lo studio del metabolismo del cancro, tra cui la ricerca di base sul cancro, la metabolomica, la genomica, la biologia e le scienze computazionali e fisiche", ha affermato il prevosto dell'Università Deborah A. Prentice, che era determinante nello sviluppo del rapporto con Ludwig. “Questa nuova partnership va al cuore di ciò che riguarda Princeton. Attinge all'ampiezza dell'eccellenza di Princeton nella scienza fondamentale per guidare le scoperte del mondo reale all'avanguardia nella cura del cancro".

L'intersezione tra dieta e cancro

La filiale si concentrerà su tre aree principali: strategie dietetiche per prevenire e curare il cancro; come i corpi supportano inavvertitamente la crescita e la metastasi del tumore; e l'interazione tra il metabolismo di un paziente, il microbioma intestinale e la risposta immunitaria anticancro.

"La dieta è una strategia terapeutica trascurata che può aiutare ad attivare una risposta immunitaria o lavorare con i farmaci classici per farli funzionare meglio nel trattamento del cancro", ha affermato Rabinowitz.

I ricercatori hanno in programma di condurre prove dietetiche che siano scientificamente rigorose e immediatamente vantaggiose per i pazienti. "Le aziende farmaceutiche in genere non pagheranno per quelli", ha detto Rabinowitz. "Speriamo di essere coinvolti in molteplici studi di questo tipo, sia a livello locale che sfruttando i migliori ricercatori clinici del mondo, ovunque essi siano".

Rabinowitz spera di avere consigli nutrizionali mirati per i malati di cancro entro il prossimo decennio.

"Le persone sanno che devono cercare di mantenersi nutrite, ma in realtà non ottengono una guida dettagliata", ha detto. “Ad esempio, a molti pazienti viene detto di assumere oli di pesce, perché gli oli di pesce sono visti come grassi buoni. Ma ci sono anche prove sperimentali e cliniche che i grassi polinsaturi come gli oli di pesce accelerano la crescita di alcuni tumori. Quindi qui ci sono dietisti che danno consigli sanitari molto generici a un insieme di pazienti che hanno un problema di salute davvero specifico e probabilmente hanno bisogno di consigli molto diversi. Forse hanno bisogno di sentirsi dire loro: "Salta il salmone, vai a prendere del burro e una bistecca". Non sto dicendo che siamo ancora arrivati, ma è lì che voglio che arriviamo".

La ricerca di Princeton a complemento del Rutgers Cancer Institute e del RWJ Barnabas Health

La traduzione clinica delle scoperte effettuate presso la filiale di Ludwig Princeton sarà condotta nell'area dei tre stati, anche in collaborazione con RWJ Barnabas Health e Rutgers Cancer Institute del New Jersey.

"L'alleanza di lunga data tra il Rutgers Cancer Institute e la Princeton University - il nostro partner del consorzio di ricerca del Comprehensive Cancer Center designato dall'NCI - fornisce un'incredibile base e un corpo di lavoro per il lancio della filiale di Ludwig Princeton", ha affermato Steven K. Libutti, direttore del Rutgers Cancer Institute , vicepresidente senior per i servizi di oncologia presso RWJBarnabas Health e vicecancelliere per i programmi sul cancro presso Rutgers Biomedical and Health Sciences.

Libutti ha continuato: “In qualità di direttore associato della filiale, il vicedirettore e direttore scientifico del Rutgers Cancer Institute, Eileen White, porta la sua leadership e la sua vasta esperienza nell'autofagia del cancro e nel metabolismo cellulare. Attendiamo con impazienza le scoperte fatte attraverso questa nuova collaborazione”.

"Eileen ed io abbiamo lavorato insieme per molto tempo e in modo molto efficace", ha detto Rabinowitz. “È assolutamente un leader mondiale, in particolare nel pensare ai processi di riciclaggio dei nutrienti e al modo in cui influiscono sugli esiti del cancro. Questi processi di riciclaggio supportano la crescita del cancro e sopprimono la risposta immunitaria anticancro. Il suo recente lavoro su questo è stato spettacolare”.

L'attenzione incentrata sulla ricerca della nuova filiale integrerà l'attenzione incentrata sul paziente del Rutgers Cancer Institute.

"Princeton è orgogliosa di collaborare con Rutgers, il principale istituto di ricerca pubblico del New Jersey, per unire le forze con uno dei più grandi istituti di ricerca sul cancro del mondo", ha affermato Prentice.

La partnership con Ludwig consentirà ai ricercatori con sede nel New Jersey di raccogliere le migliori informazioni metaboliche al mondo sui tumori umani, portando anche i punti di forza di Princeton e Rutgers alla comunità globale di Ludwig.

Rabinowitz ha detto che spera che il nuovo ramo attiri i principali ricercatori sul cancro, sulla risposta immunitaria e sul metabolismo da tutta la regione e oltre. "Con il supporto della ricerca che offre la libertà di svolgere un lavoro critico e con l'accesso alla comunità globale Ludwig di scienziati oncologici, nonché alla principale facoltà di Princeton di tutte le scienze computazionali e naturali, vediamo la filiale come un'opportunità per costruire qualcosa grande."

Kang, che con Rabinowitz e White costituirà la guida del nuovo ramo, è d'accordo.

"I punti di forza unici di Princeton nella biologia computazionale, nelle scienze fisiche, nell'ingegneria biologica e nella ricerca politica si sintonizzeranno con la più ampia rete di comunità di ricerca sul cancro all'avanguardia a Ludwig per creare opportunità senza precedenti", ha affermato Kang, leader mondiale nei meccanismi che guidano metastasi da cancro.

Ha continuato: “Princeton ha una comunità di ricerca così diversificata e interdisciplinare in un ambiente affiatato. Abbiamo anche una stretta collaborazione con più gruppi alla Rutgers. Queste relazioni molto strette tra aree di ricerca molto diverse ci consentono di introdurre tecnologie da molte angolazioni diverse. Ciò apre le porte a scoperte nella comprensione del metabolismo del cancro - la sua progressione, metastasi e risposta immunitaria - e nel trovare nuovi modi per prenderlo di mira".

Leggi l'articolo completo qui.

COSA PUÒ SCEGLIERE che New Jersey faccia per te

Servizi di trasloco ed espansione

Forniamo risposte RFI personalizzate, dati demografici, valutazioni di mercato dettagliate e altri servizi gratuiti di trasferimento e espansione dell'attività. Quando la tua azienda sceglie di crescere nel New Jersey, ti aiuteremo anche a pubblicizzare le tue buone notizie.

Visite al sito

Semplificheremo la ricerca della tua proprietà, così troverai il sito che meglio soddisfa le tue esigenze di trasferimento o espansione.

Collegamenti per lo sviluppo economico

I nostri partner pubblici e privati ​​forniscono una vasta gamma di servizi. Dalla collaborazione nella ricerca nell'istruzione superiore all'assistenza normativa e legale fino alla formazione della forza lavoro, ti assicureranno un atterraggio regolare.

Carly Wronko
Direttore Marketing